Calcio, Ronaldo “Il fenomeno”


Un centravanti inarrestabile!

Nome    Ronaldo Luís Nazário de Lima
Luogo di nascita
   Rio de Janeiro, 22 settembre 1976
Paese    bandiera Brasile
Nazionalità    Brasiliana
Passaporto    bandiera Spagnolo
Altezza    183 cm
Peso    82 kg
Ruolo                          Attaccante

Presenze e reti nei vari campionati
1993-1994 600px Blu con Croce del Sud.png Cruzeiro 14 (12)
1994-1996 600px Bianco e Rosso bordato d'oro con iniziali Nere.png PSV Eindhoven 46 (42)
1996-1997 600px Catalano azulgrana.png Barcellona 37 (34)
1997-2002 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter 68 (49)
2002-2007 600px Bianco viola reale.png Real Madrid 127 (83)
2007-2008 600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).png Milan 20 (9)
2009-… 600px Bianco e Nero con ancora Rossa e bandiera paulista.png Corinthians 21 (13)
Nazionale
1994-2006
1996
Bandiera del Brasile Brasile
Bandiera del Brasile Brasile Olimpica
97 (62)
8 (6)

Ronaldo Luís Nazário de Lima, calciatore brasiliano, è conosciuto in Europa semplicemente come Ronaldo; è nato a Rio de Janeiro il 22 settembre 1976.

Soprannominato “O Fenômeno” (in italiano Il Fenomeno), è stato considerato uno dei migliori giocatori nella storia del calcio. Inserito da Pelé nel marzo 2004 nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi, è stato eletto per 3 volte FIFA World Player (1996, 1997, 2002) e per 2 volte Pallone d’oro (1997, 2002). È l’unico giocatore, insieme a Zinédine Zidane, a essere stato nominato per 3 volte FIFA World Player e occupa la 13a posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata da World Soccer. È anche il miglior marcatore assoluto della storia dei Mondiali con 15 gol in 19 partite, uno in più di Gerd Müller e Miroslav Klose.

Iniziò la propria carriera professionistica nel 1993, tra le file del Cruzeiro. Sebbene poco utilizzato in campionato, Ronaldo fu comunque in grado di mettere in mostra il suo talento, segnando 12 reti in 14 presenze e aiutando inoltre la squadra a vincere la Coppa del Brasile. Nel 1994 si trasferì al PSV Eindhoven. In due stagioni, tra campionato olandese, coppe nazionali e internazionali, Ronaldo in 57 incontri mise a segno 55 gol, 42 dei quali in campionato. Nel 1996 andò in Spagna, al Barcellona, con il quale mantenne un rendimento altissimo, segnando 47 reti in 49 partite ufficiali, di cui 34 gol in 37 presenze nella Liga. Nel 1997 venne ceduto all’Inter. Nonostante un buon inizio, la permanenza di Ronaldo all’Inter venne resa difficile da due infortuni gravi e dai tempi lunghi di recupero. Nel 2002 il brasiliano si trasferì nuovamente in Spagna, questa volta dalla sponda del Real Madrid. In 4 stagioni e mezzo al Real Madrid Ronaldo vanta 177 partite ufficiali con 104 gol. Nel 2007 passò al Milan, dopo una lunga trattativa. Nel suo secondo periodo a Milano, il Fenomeno collezionò 20 presenze e 9 reti. Dal 2009 è tra le file del Corinthians.

Si è laureato per due volte Campione del mondo con il Brasile, nel 1994 e nel 2002.

Ronaldo è un giocatore completo: abilissimo con entrambi i piedi, dotato di un gran senso del gol e di tecnica e freddezza straordinarie, e potente fisicamente. Nel suo bagaglio tecnico rientrano finte, dribbling e doppi passi ubriacanti. E’ un rigorista infallibile. Nel novero delle sue abilità rientrano anche i calci piazzati. Abile anche di testa, è dotato di una rapidità e scatti straordinari. Tuttavia la sua carriera è stata costellata da infortuni, alcuni dei quali molto gravi, che ne hanno in modo considerevole limitato velocità e mobilità.

fonte wikipedia.it

Pubblicato on 22 febbraio 2010 at 12:25  Commenti disabilitati su Calcio, Ronaldo “Il fenomeno”